Il Comune di Loiano, il Gruppo di Maggioranza ed i Gruppi di Opposizione esprimono una ferma riprovazione e condanna  per quanto accaduto a Marzabotto e che ha visto coinvolta la Società loianese Futa65. I valori morali dell’antifascismo non devono mai venire meno in nessun contesto e luogo e che ciò sia avvenuto a Marzabotto è l’aggravante ad un gesto già di per sé esecrabile. Per questo si ritiene ancora più inqualificabile il premeditato gesto del giocatore per il quale si auspicano le più severe sanzioni da parte degli Organi competenti. Si esprime nel contempo  la piena solidarietà e vicinanza al Comune di Marzabotto già anticipata da una telefonata fra il Sindaco di Loiano, Patrizia Carpani ed il Sindaco di Marzabotto, Romano Franchi.

Informazioni aggiuntive