Si conclude oggi un'impegnativa attività di bonifica del territorio da ordigni residuati bellici intrapresa dall’Esercito, Reggimento Genio Ferrovieri di Castel Maggiore (BO), condotta tra i Comuni di Loiano e Pianoro nella provincia di Bologna.

Gli artificieri dell’ESERCITO del Reggimento Genio Ferrovieri di Castel Maggiore (BO), in collaborazione con gli specialisti del Centro Tecnico Logistico Interforze di Civitavecchia, sono intervenuti nel recuperare e neutralizzare un ordigno esplosivo a presunto caricamento chimico-biologico presso la Cava dei Laghi, sita nel comune di Pianoro.

Il residuato bellico è stato verificato per escludere la presenza di sostanze nocive nel caricamento.

Successivamente l’ordigno è stato fatto brillare in un'area della cava opportunamente condizionata al fine di tutelare la pubblica incolumità.

 

L'organizzazione delle attività volte a garantire la sicurezza dell'area interessata è stata coordinata dal Sindaco di Loiano, coadiuvata anche dal nucleo NBCR dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Bologna, della Polizia Municipale di Loiano e Pianoro, dal Comune di Pianoro, dai Carabinieri della Stazione di Loiano, dal personale del Corpo Militare della Croce Rossa e dal Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile “P. Visinelli”.

Il Reggimento Genio Ferrovieri di Castel Maggiore (BO), è un'unità dell'Arma del Genio che, sotto il controllo del Comando Forze Operative Nord di Padova, è incaricata di bonificare il territorio della Regione Marche e delle province di Bologna, Firenze, Arezzo e Prato dai residuati bellici dei due conflitti mondiali ancora esistenti. L'Esercito, grazie alla connotazione "dual-use" dei reparti del genio, oltre all'impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d'intervenire nei casi di pubbliche calamità e utilità, in ogni momento, su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale.

Informazioni aggiuntive